BLOG videole cose che dovresti sapere

NASTRI E VIDEOCASSETTE DI VECCHIO TIPO

(CIO' CHE DOVRESTI SAPERE, MA CHE FORSE NON SAI ANCORA)


NASTRO DA UN POLLICE:
Si tratta di un formato professionale a bobina aperta sviluppato da Ampex e, successivamente,  da Bosch, Hitachi e Sony. Benché si tratti di un formato a registrazione composita come il VHS o il Betamax, garantisce una qualità video molto elevata. Esistono tre standard:
Standard A, sviluppato da Ampex nel 1965 poco usato dalle stazioni televisive.
Standard B, siluppato dalla Bosch nel 1976 che ha avuto pochissima fortuna.
Standard C, sviluppato da Ampex e Sony nel 1976 e utilizzato da tutte le televisioni broadcast del mondo. Consente funzioni avanzate in lettura, come fermo immagine, ricerca veloce e riproduzione a velocità variabile.

BETACAM E BETACAM SP
E' un formato video professionale che utilizza nastro da 1/2 pollice montato in una videocassetta. Sviluppato ed introdotto sul mercato dalla Sony nel 1982 fu utilizzato inizialmente soprattutto per i servizi giornalistici. Le cassette sono identiche al formato Betamax, ma la velocità di scorrimento del nastro è maggiore e la registrazione avviene per componenti (YUV) anziché in composito. Nel 1986 fu creato il Betacam SP (Super Performance). Ne fu incrementata  la risoluzione orizzontale ed il rapporto segnale/rumore. Fu lo standard a componenti più diffuso nel mondo.

U-MATIC, BVU E SUPER BVU
Primo formato professionale in cui il nastro è contenuto in una videocassetta. Fu introdotto sul mercato dalla Sony nel 1971. BVU e Super BVU sono due varianti successive del formato create, sempre da Sony, all'inizio degli anni ottanta su richiesta delle stazioni televisive broadcast. Utilizza videocassette analoghe all'U-matic ma la registrazione (high band e super high band) ne migliora la risoluzione orizzontale ed il rapporto segnale/rumore.

DV, DVCAM E MINI DV 
Il Digital Video (o DV) è nato nel 1995 come pure la sua versione in miniatura Mini DV. Nel campo amatoriale ha costituito un grande passo avanti poiché l'editing non ha più avuto bisogno di costose attrezzarure, ma è stato sufficiente usare un personal computer potente o un Mac. 
Il Sony DVCAM è una evoluzione professionale del DV.

VIDEO8 E HI8 
Si tratta di un sistema video analogico sviluppato dalla Sony nel 1985. Il suo successo è dovuto alla comparsa sul mercato della telecamera Sony Video8 Handycam. Al sistema Video8, completamente analogico, seguì l'Hi8 con registrazione separata di luminanza (Y) e crominanza (C) e, nelle versioni più recenti, con audio digitale.

VHS, VHS-C E S-VHS

Il sistema Video Home System (VHS) venne sviluppato nel 1976 dalla Victor Company of Japan (Jvc) e fu universalmente utilizzato per la ripresa amatoriale e la distribuzione di film ad uso casalingo. Le videocassette utilizzano nastro da mezzo pollice standard e possono registrare fino a 180'. Nastro più sottile può arrivare anche a registrare cinque ore, ma è estremamente delicato. Dal 1982 vennero lanciate le VHS-C (C sta per Compact) particolarmente idonee per le telecamere compatte. Nata nel 1987, la S-VHS (Super VHS) è una versione evoluta del VHS che introduce un aumento di dettaglio della luminanza e della risoluzione orizzontale.  

MUSICASSETTA
Conosciuta anche come audiocassetta o compact cassette fu brevettata dalla Philips nel 1962.
Dal 1965 le case discografice iniziarono a pubblicare la musica, oltre che su vinile, anche su musicassetta. Con il tempo, oltre al nastro normale alto 0,15 pollici (3,81 mm.), venne prodotto quello al cromo, al ferro-cromo e al ferro puro (metal) per migliorare la qualità del suono. Alll'inizio degli anni 2000 cadde in disuso sostituita da altre memorie di massa come l'mp3 ed il cd.

VINILE
Introdotto sul mercato dalla Columbia Records nel 1948, andò a sostituire il precedente disco a 78 giri in gommalacca. Su entrambi i lati è inciso un solco a spirale più sottile e preciso del 78 giri e consente l'ascolto dai 60 agli 80 minuti complessivi (lato A + lato B). E' stato il supporto musicale più diffuso fino all'inizio degli anni 70, quando fu sostituito dalla musicassetta e poi, negli anni 80, dal cd.

CD
Il Compact Disk  nacque nel 1982 grazie alla collaborazione di Philips e DuPont prima, e di Philips e Sony poi. Può contenere un massimo di audio digitale stereofonico per 700 MB complessivi. E' un disco in policarbonato di diametro 12 cm. I dati vengono letti da un laser a velocità uniforme. Ciò significa che la velocità di rotazione del disco deve variare (più veloce al cetro e più lento in periferia).


  

Scrivici
Aba Video - p.iva: 09907150016 - Copyright 2021